Hong Kong, nuovo diritto societario

Il 3 marzo 2014, il nuovo diritto societario di Hong Kong (Ordinanza sulle società) è entrato in vigore. Si tratta del risultato di una lunga serie di negoziati durati 30 anni e cominciati nel 1984.

Apportando un totale di 80 modifiche, quest'ordinanza instaura una legge completamente nuova. La precedente versione viene così ribattezzata "Ordinanza sulle società (liquidazioni e varie)" la quale si concentra esclusivamente su questioni di insolvenza e liquidazione. Tutte le altre norme diventeranno inoperative.

I cambiamenti più importanti in breve:

  1. Abolizione del valore nominale delle azioni di una società. In futuro il capitale sociale di un'azienda di Hong Kong a responsabilità limitata non sarà più calcolato a partire dal valore nominale predefinito delle azioni possedute dai suoi azionisti moltiplicato per il numero di titoli detenuti, ma potrà essere liberamente fissato. Proprio come il numero di azioni, i soci saranno liberi di sceglierne il valore durante la costituzione dello Statuto e sono autorizzati a modifiche, attraverso la revisione a posteriori degli articoli dello Statuto.
  2. Consiglio di Amministrazione. Da marzo in poi ogni ditta registrata ad Hong Kong dovrà avere almeno una persona fisica fra i suoi azionisti. Che tale persona abiti o meno ad Hong Kong rimane superfluo. Inoltre, la nuova ordinanza affronta alcuni ulteriori problemi riguardanti l'idoneità delle persone da assegnare come direttori e le corrispondenti responsabilità.
  3. Riduzione del capitale sociale. In alcune circostanze (garanzia delle parti societarie dell'azienda che le passività possono ancora essere pagate) la riduzione del capitale sociale è ora possibile, senza l'approvazione preventiva da parte del giudice.
  4. Riunione annuale degli azionisti. Data la conferma di tutti gli azionisti, l'assemblea generale annuale non deve essere più necessariamente effettuata. Tuttavia, per le società costituite da una sola persona, non vi è obbligo in ogni caso. Nel caso in cui l'assemblea abbia luogo, dovrò essere effettuata entro e non oltre nove mesi dalla chiusura di fine anno, ma non richiede la presenza fisica dei partecipanti. A condizione che i diritti di voto siano mantenuti, l'incontro può essere trasmesso tra i partecipanti attraverso l'utilizzo di moderne tecnologie di comunicazione.
  5. Varie. Non è più necessario disporre di un Memorandum dell'Associazione in aggiunta alle Statuto. Non sarà più necessario mantenere i sigilli, ma in futuro il timbro sarà sufficiente.

Sommario:

L'ordinanza è una riforma a lungo attesa e molto apprezzata del diritto societario in Hong Kong. Tuttavia, si richiederà un po'di tempo per l'applicazione delle regolamentazioni rivisitate poiché costituiscono un'enorme sfida amministrativa per tutti coloro che ne vengono influenzati. L'efficacia reale delle modifiche è ancora da vedere, dal momento che potrà essere valutata in modo conclusivo solo dopo che i giudici avranno affrontato diverse cause legali riguardanti la nuova ordinanza.

Per maggiori informazioni contattateci a: shanghai@sjgrand.cn

Beijing - Shanghai - Shenzhen - Hong Kong - Paris

Copyright © 2009-2017 S.J.Grand. All rights reserved.